U14F sconfitta ai supplementari

Overtime fatale alle "girls" biancorosse in quel di Alassio dove sabato 3 marzo si è disputata la terza gara del girone di ritorno del campionato under 14 femminile. Il fatto che le alassine siano seconde in classifica con una sola sconfitta subìta finora e il ricordo del match di andata bastavano a far ritenere questa partita come una sfida particolarmente ardua. All'andata finì con un ventello a favore delle avversarie, complice anche una prestazione veramente scialba delle nostre che non ne centrarono una che è una. Al Palaravizza invece è venuta fuori una "bella" APS, che porta a casa un referto giallo, ma dopo aver fatto sudare ben più di sette camicie alle quotate avversarie. Si sa già in partenza che la partita sarà maschia, a ritmi blandi e con il punteggio particolarmente basso, ma le nostre ce la mettono tutta a partire ad handicap, sbagliando l'impossibile sotto i tabelloni e dalla distanza. Alle gialloblu di coach Ciravegna basta essere un poco più precise per andare all'intervallo lungo avanti di 10 punti senza strafare sul piano tecnico. Le ragazze, tuttavia, escono dagli spogliatoi decise ad adattarsi alla ruvidezza del gioco e a aumentare il numero di giri, sia in difesa che in campo aperto sulla transizione. Inizia così una rimonta tenace e costante, che si conclude a 12" della sirena finale quando (sotto di 2) capitan Gatto vola in contropiede e prende il primo fallo della partita (sì, avete letto bene: il primo fallo a favore ci è stato fischiato dopo 39' e 48" di partita !). Nonostante la palla verosimilmente pesasse 20 chili, il capitano non tradisce e fa 2/2 dalla lunetta e impatta sul 30 pari. All'overtime l'emozione e la stanchezza per la lotta strenua hanno il sopravvento, mentre le gialloblu sono più lucide e colpiscono più volte in contropiede. Amen. Una sconfitta, come la precedente con Riviera Ponente, che non lascia rimpianti, in quanto le ragazze hanno messo "gli attributi" sul parquet e non hanno avuto paura nè dalla partita, nè dei parziali inizialmente sfavorevoli nè di prendersi le loro responsabilità. Tutte hanno fatto la loro parte, a parte le due non entrate visto che la ruvidezza del gioco avrebbe potuto metterle a rischio. Unico neo del pomeriggio l'arbitraggio, inadeguato alla categoria sia per noi che per gli avversari (anche se neanche la statistica approverebbe un bilancio di falli favorevole ad Alassio per 9 a 2).

Pallacanestro Alassio - APS 38-32 dts (10-4; 10-6; 4-10; 6-10; 8-2)


Tabellino APS: Albertoni 6, Saturni, Griffa, Gatto (K) 8, Cerruti, De Lucis 4, Grimaldi 4, Bologna 10, Magini, Cambiaso, Moret

design by Tzagi
Copyright 2013 PALLACANESTRO VADO - P.IVA e C.F. 01603080092 Design by TZagi
Joomla Templates by Wordpress themes free