U14F: APS sconfitta, ma che partita!

Vittoria della Cestistica nel derby con l'APS ma grande prova delle nostre ragazze che si sono arrese solo al secondo supplementare, lottando come amazzoni fino alla fine. La battaglia vista in campo è stata davvero bella e riesce difficile descriverla.Le parole del dirigente responsabile Andrea Bologna, condivise da tutta la Società,  rendono meglio di ogni cronaca quello che è successo sul campo:

"Come si fa a commentare una partita persa di 3 al 2° supplementare, dopo che all’andata ti avevano massacrato con 34 punti di scarto e che dopo 46 minuti di battaglia sei avanti di 4 ? Non si può, o almeno io non ci riesco. Mi viene solo da dire “brava” a tutte quante. 

“Brava” al capitano Francesca che ha preso a cornate la difesa avversaria senza sosta, “brava” a Giulia che quando metterà la testa a posto ci farà sognare, “brava” alla Fede che si lamenta che ha fatto 5 falli ma non sa quante altre volte lo farà nella sua lunga (speriamo) carriera, “brava” ad Ali che già “sei tutti noi” ma se papà ti avesse dato qualche centimetro in più…, “brava” la Raffa che ha fatto un mezzo miracolo facendo il suo primo fallo dopo più di 12 minuti, “brava” a Clarissa che si è talmente consumata che all’ultimo è uscita con i crampi, “brava” alle 2000 (Alice e Lavinia) che erano paralizzate dalla paura di questa partita ma le hanno date e prese come tutte le altre, “brava”a Claudia, che è leggera come l’aria ma rimane sempre in piedi, “brava” ad Arianna che ha perso due chili dalla tensione anche se non si è mai alzata dalla panca. “Bravo” a Roberto, che dopo tanti anni che mastichi pallacanestro non capiamo dove riesci a trovare questa passione e questa dedizione per le nostre bimbette che palleggiano su un parquet.

E un sincero “grazie” a voi, care avversarie, poiché se ci ricorderemo a lungo di questa serata lo dobbiamo, almeno al 50%, anche a voi.

Quest’anno contro le casacche biancoverdi non ce ne va bene una e a volte la palla gira sul ferro, poi si ferma e decide di uscire negandoci il canestro. Ma dopotutto, di fronte ad una sana sfida sportiva, dove conta superarsi solo per mettercela tutta e uscire stremati ma sereni “che più di così non ce l’ho fatta”, la vittoria e la sconfitta sono davvero l’ultimo dei dettagli."

A.P.S. – Cestistica Savonese 54-57 (8-9; 17-15; 12-10; 8-11; 3-3; 4-7)

Tabellino APS: Albertoni, Saturni 6, Cambiaso 4, Cardettini, Gatto (K) 13, Cerrtuti, Moretti 4, Delucis 5, Grimaldi 5, Bologna 16.

Tabellino Cestistica SV: Martini (K) 11, Mamica 2, Canu 3, Kaiku, Servetto F., Tosi 15, Servetto B., Revello 1, Patrone 3, Kotopulis O. 6, Ercolano 14

design by Tzagi
Copyright 2013 PALLACANESTRO VADO - P.IVA e C.F. 01603080092 Design by TZagi
Joomla Templates by Wordpress themes free